Mostra 8 Risultato(i)

CASA BF (per un abitare classico)

In Abitare con libertà (Casa Vogue 1969, ora in Superstudio, Opere 1966-1978 a cura di G. Mastrigli, 2016. Qui un estratto) Adolfo Natalini fa emergere la prospettiva con cui il gruppo Superstudio approccia il tema dell’arredamento, l’articolo si apre così: “Si parla molto – troppo, forse – di spazi mobili, …

SPAZIO PRIVATO (arte in vetrina)

SPAZIO PRIVATO è il nome che ho dato al progetto di allestimento per “ARTE IN VETRINA”, iniziativa promossa da varie associazioni che si occupano in senso lato di arte nel comune di Reggio Emilia, per riempire temporaneamente le vetrine della città storica rimaste vuote a causa della crisi pandemica. Ho …

CASA TG (etica del riuso)

“Costruire abitare pensare” è il titolo del testo di Heidegger così citato quanto denso di spunti che si apre con l’ermetica domanda: in che misura il costruire rientra nell’abitare?   Per la mia esperienza costruire e abitare sono azioni tanto connesse e intersecate, se si parla della propria casa, da essere …

CASA P (spazio moltiplicato)

Al primo sopralluogo in quest’abitazione affacciata sulle volte vetrate della galleria Principe di Napoli ho pensato di non essere mai stata in un luogo così poco dotato di carattere. L’unità residenziale ricavata dal frazionamento di un alloggio ottocentesco di grandi dimensioni era stata a sua volta frammentata in piccoli locali …

CASA V (utilizzare ciò che c’è)

Il progetto di ristrutturazione di un edificio in muratura, talvolta per ragioni strutturali o di economia, può non prevedere una nuova conformazione degli ambienti limitandosi alla sola reinterpretazione degli stessi: qui ho scelto riutilizzare ciò che avevo a disposizione individuando gli elementi da valorizzare per accordare infine un diverso carattere …

CASA MINIMA

Un piccolo intervento di recupero mi permette di rievocare una bella lezione di architettura ricevuta nel 2002 durante il PHD nella Universidad Politecnica di Barcellona. Devo dire che all’epoca rimasi stupita del fatto che Antonio Armesto, docente di  Proyectos Arquitectónicos, avesse voluto dedicare buona parte del suo discorso al racconto …

BELLEZZA DISADORNA (wabi-sabi vs shabby chic)

Wabi-sabi e shabby chic due concezioni distinte e distanti per pensare la casa, una orientale l’altra occidentale, di cosa si tratta? La prima una vera e propria estetica, sottintende un pensiero filosofico che è anche un modo di intendere la vita quindi applicabile a tutte le cose, la seconda semplicemente …

ELOGIO ALLA TRASFORMAZIONE

– più comunicazione fra gli ambienti interni e fra l’interno e l’esterno della casa permettono una maggiore fluidità ed intercambiabilità degli spazi, mentre disposizioni con una gerarchia troppo strutturata risultano troppo vincolanti
– meno è definito lo spazio più è flessibile ed adattabile ai mutamenti della vita.