curatela

LO SPIRITO DEI LUOGHI

LO SPIRITO DEI LUOGHI è stata esposta più volte (con qualche modifica) fra cui:

2016 | partecipazione, Circuito OFF – Festival della Fotografia Europea, Reggio Emilia

2009 | premio esposizione, Celeste Prize INTERNATIONAL, Roma

2008 | selezione in catalogo, Celeste Prize, Roma

Fotografie e installazione: Errico Baldini 

curatela e testo: Taryn Ferrentino

Lo spirito dei luoghi è nelle cose.

Gli uomini compaiono raramente nelle fotografie di Errico Baldini eppure sono ovunque, nel ritmo di balle di fieno disposte in un campo, nelle trame dei solchi che tessono la terra, nelle colonne di fumo di foglie arse che si staccano dalla montagna: il più antico segno di presenza. Così E.B. racconta la sua terra, che ad attraversarla appare in quiete, immobile nel tempo lungo delle stagioni. Assenti gli uomini eppure presenti. Presenti negli oggetti che ne segnano la fatica, una scala ritta, un chiodo infitto, fili tesi, arnesi.

Lo sguardo di E.B. cerca nell’impercettibile il segno poetico di una presenza e lo imprime, fissa nel tempo ciò che è temporaneo. Ogni oggetto sembra essere colto in un momento esatto e irripetibile, quello in cui le cose inanimate si fanno presenza, essenza, manifestandosi come figure. Allora è possibile che le cime degli alberi disegnino un uccello in volo, che una roccia si trasformi in lupo, che un muro in disfacimento mostri un volto, che un le nuvole abbiano forma.

E.B. compone figure vive nelle cose, sceglie oggetti come testimonianza di storie, è sintesi ed essenza, memoria selettiva. Le sue foto sono come immagini di famiglia ritagliate per escludere ciò che non è parte del ricordo, un’azione che ripete, strappando, bruciando i margini, stampando in piccole dimensioni, per imprimere un gesto personale, intimo, come segno di appartenenza. Porzioni minime di ciò che contiene tracce, rappresentazioni irriducibili della sua realtà. Tutto ciò è racchiuso nella valigia che E.B. porta con sé, spirito dei luoghi, misura della sua terra.